Archivio BPC 2013

Quesito: Le nuove Linee Guide ACC/AHA dei cardiologi USA abbandonano la teoria dei target di cLDL, sono critiche sull’uso di ipocolesterolemizzanti diversi dalle statine, e sull’uso di statine in anziani ≥75 anni. Dicono di basarsi solo sulle prove. È vero?

Quesito: La 4a versione della Nota 13 indica nuovi target evidence based e corrette priorità nell’approccio farmacologico, secondo i criteri di efficacia ed efficienza previsti per legge nel SSN?

Quesito: Organismi internazionali propongono ≤6 g/die di sale (NaCl) per la popolazione, e 3,8 g per anziani, ipertesi, diabetici, nefropatici. I LARN italiani raccomandano 2,8 g/die dai 60 anni in su. C’è fondamento?

Quesito: In studi osservazionali l’aderenza alle statine si associa a minor rischio di fratture, demenza, sepsi, cancro (benché i più validi RCT non l’abbiano confermato). C’è una spiegazione?

Quesito: Lo screening per il diabete è invocato da società scientifiche che danno per certi benefici per la salute e risparmi per la Sanità. Tali affermazioni sono supportate dai dati?

Quesito:  Il trattamento della disfunzione erettile (DE) ha fatto progressi sostanziali con gli inibitori delle fosfodiesterasi (PDE5). Sono tutti ugualmente efficaci, sicuri e convenienti?